Seguici su
Cerca

Tutela dei valori monumentali, storici e tradizionali

Ultima modifica 5 marzo 2022

Proloco Città di Amelia

Storia e descrizione attività

  • Presidente: Giulio Cerasi
  • Recapiti: Piazza Augusto Vera 05022 Amelia TR
  • Email: prolocoamelia@live.it
  • Sito:
  • Anno fondazione:

Pro Loco Collicello

Storia e descrizione attività

Promozione del territorio, animazione culturale svolgimento di iniziative intese a preservare ed a diffondere le tradizioni culturali e folkloristiche.

  • Presidente: Ottaviani Metello
  • Recapiti: Strada di Collicello, 14 frazione Collicello 05022 Amelia (TR)
  • Telefono: 0744 988202
  • Cellulare: 339 204
  • Email: s.ottaviani@libero.it
  • Sito:
  • Anno fondazione: 2000

Grupp Archeologico Amerino

Storia e descrizione attività

Il Gruppo Archeologico Amerino, organo periferico dell’associazione nazionale dei Gruppi Archeologici d'Italia, con sede in Roma, ha lo scopo di individuare, accertare, tutelare e valorizzare il patrimonio dei Beni Culturali ed Ambientali (archeologici, architettonici, ambientali, artistici, storici, archivistici, librari, demo etno antropologici e geologici) del territorio Amerino, collaborando volontariamente con le autorità preposte e svolgendo attività che non siano in contrasto o in opposizione alle disposizioni legislative che regolano la materia in Italia. Il Gruppo promuove e organizza corsi di aggiornamento, campagne di sensibilizzazione, collabora con gli istituti scolastici nelle materie di sua competenza fin dal 1973.


Pro Loco Foce

Storia e descrizione attività

Promozione del territorio, animazione culturale svolgimento di iniziative intese a preservare ed a diffondere le tradizioni culturali e folkloristiche.


Pro Loco Macchie

Storia e descrizione attività

Promozione del territorio, animazione culturale svolgimento di iniziative intese a preservare ed a diffondere le tradizioni culturali e folkloristiche.

  • Presidente: Lorenzoni Daniele
  • Recapiti: Via del Colle 05022 Frazione Macchie 05022 Amelia (TR)
  • Telefono: 0744 987039
  • Cellulare: 335 7552879
  • Email: didomenicocorrado@tiscali.it
  • Sito:
  • Anno fondazione:

Pro Loco Fornole

Storia e descrizione attività

Promozione del territorio, animazione culturale svolgimento di iniziative intese a preservare ed a diffondere le tradizioni culturali e folkloristiche.

  • Presidente: Perotti Maria Luisa
  • Recapiti: c/o Ufficio POstale di Fornole
  • Telefono: 340 9621160
  • Email:
  • Sito:
  • Anno fondazione:

Pro Loco Porchiano del Monte

Storia e descrizione attività

Promozione del territorio, animazione culturale svolgimento di iniziative intese a preservare ed a diffondere le tradizioni culturali e folkloristiche.

  • Presidente: Boccio Gabriele
  • Recapiti: Via del Molino, 19 frazione Porchiano 05022 Amelia (TR)
  • Telefono: 0744 980351
  • Cellulare: 340 4732942
  • Email: rinaldi.amelia@tiscali.it
  • Sito:
  • Anno fondazione:

Pro Loco Montecampano

Storia e descrizione attività

Promozione del territorio, animazione culturale svolgimento di iniziative intese a preservare ed a diffondere le tradizioni culturali e folkloristiche.


Pro Loco Sambucetole

Storia e descrizione attività

Promozione del territorio, animazione culturale svolgimento di iniziative intese a preservare ed a diffondere le tradizioni culturali e folkloristiche.

  • Presidente: Fidenzi Regino
  • Recapiti: Vico del Sole - Sambucetole 05022 Amelia (TR)
  • Telefono: 0744 988029
  • Email:
  • Sito:
  • Anno fondazione: 2002

Contrada Platea

Storia e descrizione attività

La contrada contraddistinta dai colori bianco e blu, con lo stemma araldico della famiglia Cansacchi con le croci in campi contrapposti, torna a rievocare la storia antica dei suoi vicoli, dei suoi palazzi e delle nobilifamiglie che vivevano allora intorno al Colle di Santo Stefano. Molte sono state le iniziative ed anche ben riuscite; ricordiamo tra tutte la Messa in suffragio dei defunti della Contrada e il tradizionale festino di Carnevaletto.

L'attività di contrada prosegue con la preparazione dell'angolo storico e la festa di S.Anna (26 luglio) con la cerimonia religiosa e rievocativa nella chiesa della Madonnina, che culminer con l'assegnazione dell'ormai affermato Premio Sant'Anna. Ma tutto e tutti aspettano il Palio: il momento in cui inizia e quello in cui si spera di conquistarlo. Aspettando quel momento i contradaioli sperano che il Priore guidi la contrada con mano ferma e salda verso la vittoria.

  • Presidente:
  • Recapiti:
  • Email:
  • Sito:
  • Anno fondazione:

Contrada Posterola

Storia e descrizione attività

La Contrada prende il nome dalla porta di accesso alla citt per quanti dovevano essere sottoposti alla gabella. E' la porta pi caratteristica delle quattro medioevali che interrompono le inespugnabili mura di cinta; controllava l'ingresso di tutte le merci (le quali dovevano pagare una gabella) e di tutti i viaggiatori a cui non era permessa l'entrata da parte dei nobili. I colori che contraddistinguono "Quelli de Posterola" sono gli stessi del Senato Romano: il giallo e il rosso e per sei anni sono stati i colori della vittoria del Palio dei Colombi.

La Contrada Posterola si contraddistingue per la presenza di complessi monumentali: sono ben tre i monasteri con le relative chiese che esistono nel suo perimetro, Santa Monica, il Monastero di S.Magno e S.Agostino.

  • Presidente:
  • Recapiti:
  • Email:
  • Sito:
  • Anno fondazione:

Contrada Vallis

Storia e descrizione attività

La vita della contrada era legata alla sua porta con la funzione di accesso e difesa . Gli Anziani avevano deliberato che dopo la chiusura serale le porte non dovevano essere aperte e che, in caso di rumore, si fossero posti a guardia 25 uomini.

Lungo le mura vi erano le guardie di ronda e una torre cilindrica munita di feritoie: serviva per il controllo dei movimenti eventualmente segnalati dal castello di Porchiano o dalle torri lungo il percorso della Via Amerina. All'interno le antiche mura dell'arce dominavano gli orti e le basse case che, in caso di pericolo, dovevano essere perlustrate ed avere le finestre otturate a spese dei proprietari. Al di sopra e lungo le mura pelasgiche, nel tratto che oggi va da Via del Teatro a Via Piacenti, si stagliavano le case torri delle famiglie guelfe e ghibelline, con le tipiche porte del morto e i barbacani in pietra.

Fuori le mura, il paesaggio: a tratti coltivato a tratti boschivo, ricco di antiche presenze e tradizioni, racchiuso da una corona di colline e segnato dal corso di un torrente, il Rio Grande. Tutto questo la contrada della "Valle", contraddistinta dai colori giallo e blu. Colori che dominano tuttora, con il maggior numero di vittorie riportate, le rappresentazioni degli "Angoli" delle Contrade.

  • Presidente: Pantaleoni Mara
  • Recapiti: 
  • Telefono: 0744 978445
  • Email:
  • Sito:
  • Anno fondazione: 1984

Contrada Collis

Storia e descrizione attività

La Contrada "del Colle" deve il suo nome proprio alla porzione di territorio che occupa: rappresenta la parte alta della citt. I suoi colori sono il verde e l'azzurro, concessi dai Conti Geraldini e il suo simbolo la torre civica dodecagonale del 1050 che si trova accanto alla chiesa cattedrale.

Anticamente comprendeva la maggior parte delle famiglie nobili di Amelia, ci testimoniato dagli splendidi palazzi che ancora oggi fanno bella mostra di se lungo le vie della Contrada, come Palazzo Geraldini, Palazzo Petrignani (sede della Contrada), Palazzo Nacci e Palazzo Carleni. La Contrada stata rifondata nel 1976 ed ha vinto il suo primo Palio nel 1977

  • Presidente: Walter Paolocci (priore)
  • Recapiti:
  • Telefono: 0744 982937
  • Email:
  • Sito:
  • Anno fondazione: 1976

Contrada Crux Burgi

Storia e descrizione attività

La contrada Crux Burgi caratterizzata dai colori rosso e blu, rappresenta la parte bassa del Centro Storico tra porta Romana, Porta Leone IV e palazzo Farrattini. Deve il suo nome al crocevia (Crux Burgi) da cui si snodano le principali vie del Centro. Una caratteristica della contrada quella di far rivivere antiche tradizioni spesso legate ad eventi religiosi come il Focheraccio la vigilia dellAscensione o luscita della Befana per le vie del borgo.


Ente Palio dei Colombi

Storia e descrizione attività

L’Associazione nasce nel 1990 ed è costituita dalle cinque contrade dal Gruppo Armata Medievale e dal Gruppo Sbandieratori Persegue fini di solidarietà sociale, promuove e valorizza il patrimonio storico-artistico delle città di Amelia organizzando le manifestazioni storico-rievocative ispirate agli statuti del 1346, in particolare il Corteo Storico e il Palio dei Colombi, un giostra equestre unita a una gara di tiro con la balestra unica nel suo genere e alla quale prendono parte le cinque contrade.


Gruppo Armata Medioevale

Storia e descrizione attività

Il "Gruppo Armata Medioevale - Citt di Amelia" composto dagli "Armigeri" e dai componenti delle tre compagnie che lo costituiscono. Ripropone l'esercito comunale della Citt della prima met del 1300, nei propri costumi e armi, tutto realizzato dopo una ricerca storica accurata sia per i modelli che per le successive riproduzioni, per il periodo storico e per il territorio, in cui si trova la Citt. Attrattiva del gruppo la ricostruzione della Zecca per la coniatura della Moneta storica.

Realizzata grazie alle ricerche del Dott. G. Spagnoli, storico amerino, si avvale del conio inciso dal Maestro C. Cerqueglini di Bevagna; nel dritto riproduce il Grosso Perugino, moneta usata ad Amelia nel XIV sec., nel rovescio la torre civica del libero comune. La Compagnia dei Musici costituita dai Tamburini, con tamburi imperiali e semimperiali realizzati scrupolosamente in legno con tirantiera a corda, fedeli riproduzioni degli originali e dai Trombetti, con chiarine medioevali.

Il loro ruolo, oltre quello di accompagnamento in marcia del Gruppo, si caratterizza nella ottima preparazione musicale unita a splendide coreografie in movimento. La Compagnia Balestrieri composta dai Balestrieri con balestre da "banco"; iscritta alla L.I.T.A.B. (Lega Italiana Tiro alla Balestra) dal 1998, a sua volta affiliata alla Federazione Europea delle Feste e Manifestazioni Storiche. La loro bravura ed abilit dimostrata sul campo con il tiro singolo o a squadra con la balestra antica italiana da banco o "bancaccio" (su cui posta per l'effettuazione del tiro ad una distanza dal tabellone di 36 metri).

Dall'anno 2000 partecipa al Campionato Nazionale di Tiro alla Balestra Antica da Banco con le altre Compagnie delle pi antiche citt italiane e al Campionato Regionale, manifestazione unica in Italia che vede confrontarsi le squadre dell'Umbria: Amelia, Assisi, Gualdo Tadino, Norcia. LA Compagnia Arcieri composta dal "Gruppo Storico" e dal "Gruppo Sportivo", affiliata alla Corporazione Arcieri Storici Medioevali e alla F.I.A.R.C. (Federazione Italiana Arcieri di Campagna) dall'anno 2000.

Il gruppo storico dimostra la sua abilit con diverse situazioni di tiro a bersagli storici, con archi realizzati con i materiali e tecniche dell'epoca. Il gruppo sportivo si ripropone di dimostrare l'evoluzione che questa antica arma, che ha accompagnato l'uomo fin dalla preistoria ha subto fino all'uso sportivo di oggi, con i materiali e le tecnologie che la scienza ci mette a disposizione. Da segnalare tra le attivit dellassociazione limportanza dellorganizzazione del XVIII Campionato Italiano L.I.T.A.B. tiro alla balestra antica Citt di Amelia giugno 2002.

  • Presidente: Umbro Passone
  • Recapiti: Via Cinque fonti, 50
  • Telefono: 0744 982493
  • Email: umbropas@hotmail.com
  • Sito:
  • Anno fondazione: